Comunicato del 18/06/2021


A seguito di formale invito da parte dell’Assessore Caputo si è tenuta in data 17.06.2021 presso gli Uffici dell’Assessorato Regionale dell’agricoltura, foreste, caccia e pesca un incontro con tutte le associazioni venatorie regionali per confrontarsi sull’emanando calendario venatorio per la stagione 2021/2022. I rappresentanti delle associazioni venatorie presenti, pur accogliendo favorevolmente, e riconoscendo all’assessore Caputo che gran parte delle osservazioni fatte, dalla quasi totalità delle associazioni venatorie unitamente a quelle agricole maggiormente rappresentative, in sede di Comitato Tecnico Faunistico Venatorio Regionale, sono state recepite all’interno del predetto calendario hanno comunque ribadito la loro assoluta contrarietà alla decisione di non effettuare l’attività venatoria in periodo di preapertura. Attraverso il confronto avvenuto anche alla presenza dei competenti Uffici Regionali si è cercato di confutare con dati scientifici ed argomentazioni tecniche i motivi che a dire di quest’ultimi non permettono l’esercizio ad alcune specie cacciabili per almeno tre giorni nel predetto periodo di pre-apertura. Tale discussione pur non avendo ottenuto l’esito sperato dalla maggior parte dei cacciatori campani ha, comunque, permesso di poter aprire un utile dibattito con l’assessore ed i suoi uffici regionali non solo sulla possibilità di rivedere tale decisione per il prossimo anno ma anche sulle molteplici problematiche del mondo venatorio campano. A tal uopo tutte le associazioni presenti si sono rese disponibili ad incontri periodici attraverso i quali poter partecipare e supportare eventuali processi decisionali che riguardano l’attività venatoria, questo al fine di evitare a tutti i cacciatori campani delle ingiuste restrizioni. Si auspica, pertanto, che le future decisioni regionali in materia venatoria siano più attente alle esigenze del mondo venatorio e non basate su mere scelte politiche e burocratiche difficilmente condivisibili.


Napoli 18.06.2021